Criminalità incendiaria scatenatissima da settimane in lungo e in largo sul vasto territorio della Città di Corigliano Rossano. Durante la scorsa notte un’altra auto è stata divorata dalle fiamme appiccatevi dall’“anonima incendi” ai cui atti non è chiaro se siano sottesi singoli regolamenti di conti e vendette private oppure altro in un’ipotetica comune strategia sotto un’unica regìa. Era da pochissimo trascorsa la mezzanotte quando in Via Santa Chiara un boato annunciava agli occhi dei residenti che da balconi e finestre hanno immediatamente visto, che stava andando a fuoco un’utilitaria Fiat Punto (foto).

Siamo in un punto centralissimo della popolosa frazione Scalo – nella parte coriglianese del territorio – sotto i piloni di sostegno del cavalcavia Walt Disney che “bypassa” la ferrovia jonica. Sul posto sono intervenuti per primi i carabinieri del Nucleo operativo radiomolile della Compagnia locale e poco dopo i vigili del fuoco del Distaccamento di Rossano ai quali è toccata l’opera di spegnimento del rogo in cui, però, la Punto è andata completamente carbonizzata nella parte anteriore. Il proprietario è un pensionato 70enne del luogo, G. A., residente in una palazzina ubicata proprio nei pressi del luogo in cui l’utilitaria si trovava regolarmente parcheggiata ed in cui è stata incendiata.

E negli ultimi giorni pure la parte rossanese del territorio non ha mancato di pagare il suo ennesimo tributo di fuoco attraverso l’incendio di un’autovettura Fiat Ulysse appartenente ad un cittadino di nazionalità pachistana. 

Sulle singole attività investigative, da parte di carabinieri e polizia vige il più stretto riserbo.                        

 

Di admin