Sono diverse le zone della vasta città di Corigliano Rossano dove, ultimamente, si registra il criminale fenomeno dell’avvelenamento di cani randagi per mano dell’uomo. Nella serata di ieri l’ennesimo caso, per fortuna finito bene grazie soprattutto al provvidenziale intervento d’una pattuglia dei carabinieri (foto).

È accaduto poco dopo le 20,30 lungo la centralissima Via Roma che attraversa il centro storico coriglianese. I militi dell’Arma sono stati allertati tramite il 112 da un gruppo di persone che denunciava la presenza d’un cane agonizzante. Prontamente intervenuta sul posto, la pattuglia di servizio in forza al Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia coriglianese si prodigava a soccorrere il cane in preda a crisi convulsive e procedeva a chiamare il veterinario reperibile. All’arrivo del medico, i carabinieri stessi lo aiutavano a sedare il cane avvelenato, recuperando pure i medicinali necessari per permettere le cure del caso. Il cane salvato dopo le cure veniva affidato al canile ubicato nel Comune di Villapiana. L’intervento e il prodigarsi dei carabinieri è stato un esempio d’altruismo, d’umamita e di professionalità, ricambiato con un grande applauso da parte dell’ancor più nutrito gruppo di persone che nel frattempo s’era accalcato sul posto. 

 

Di admin