Qualche collega senatore o qualche collega senatrice le avrà carpito la firma? L’adesione a un Disegno di legge a sua insaputa? Un po’ come l’acquisto della casa con vista Colosseo dell’ex ministro Claudio Scajola o della famigerata casa di Montecarlo dell’ex presidente della Camera dei Deputati Gianfranco Fini? La senatrice del Movimento 5 Stelle Rosa Silvana Abate (foto) smentisce la notizia da noi riportata ieri sera

https://www.altrepagine.it/index.php/notizie/536-e-ora-la-senatrice-abate-m5s-vuol-cambiare-la-costituzione 

Però gli atti ufficiali del Senato della Repubblica smentiscono lei (foto in basso). «Smentisco in modo categorico e assoluto le notizie apparse sulla stampa in queste ore in merito ad una mia adesione ad una proposta di legge per promuovere delle modifiche alla seconda parte della Costituzione riguardanti la forma di Governo, la composizione e le funzioni del Parlamento promossa dai parlamentari del partito autonomista Trentino Tirolese (di area Pd). Informo stampa e cittadini che ho intrapreso tutte le misure atte a risolvere la questione e ristabilire la verità». Prendiamo atto delle parole della senatrice, ed attendiamo che ci sveli l’arcano su cosa sia realmente accaduto durante la certamente concitata prima seduta del Senato…   

 

 

 

Di admin