È stato davvero tempestivo l’intervento da parte dei responsabili dei Servizi sociali del Comune di Corigliano Rossano sul caso del gruppo di minorenni immigrati che sarebbero da tempo maltrattati proprio dagli affidatari della casa-famiglia che li ospita e di cui AltrePagine ha dato notizia nella serata di ieri

https://www.altrepagine.it/index.php/notizie/527-minorenni-immigrati-casa-famiglia-sotto-accusa

Apprendiamo, infatti, che stamane un’assistente sociale del Comune ha varcato il portone d’ingresso del plesso delle scuole medie frequentate dagli stessi minori d’origine africana ed ha avuto modo d’indagare sul raccolto il racconto-confessione reso da uno dei ragazzi ad una sua insegnante. Cosa prevede la procedura in questi delicati casi e soprattutto come potranno determinarsi al termine della procedura stessa i responsabili amministrativi dei Servizi sociali comunali non è dato di sapersi. Purtuttavia, da quel poco che trapela in merito all’incresciosa vicenda, i ragazzi potrebbero essere presto trasferiti dalla casa-famiglia sotto accusa e collocati presso un’altra struttura. 

 

Di admin