Spesso snobbati, alcune volte quasi derisi dai più presuntivamente “attrezzati” colleghi dei grandi partiti tradizionali, oggi i rappresentanti del Movimento 5 stelle di Corigliano Rossano si prendono una grande rivincita. Francesco Forciniti, capolista nel proporzionale della Camera dei deputati, Elisa Scutellà seconda della stessa lista, Francesco “Ciccio” Sapia già consigliere comunale di Corigliano candidato alla Camera nell’uninominale, e, per completare un cerchio che

potrebbe diventare magico, Rosa Silvana Abate al quarto posto nel proporzionale del Senato, che vincendo il senatore uscente Nicola Morra nel collegio uninominale di Cosenza potrebbe valere come terzo posto. Nell’uninominale della Camera, Sapia si scontrerà col concittadino Ernesto Rapani, esponente di Fratelli d’Italia/Alleanza Nazionale, cui, un po’ a sorpresa, la coalizione di centrodestra ha assegnato la candidatura.

A sinistra altro prestigioso riconoscimento ad Angelo Broccolo, capolista nel proporzionale del Senato per Liberi ed uguali salvatosi dal fuoco amico dei soliti “compagni cannibali”. Ancora più a sinistra, Mario Gallina è capolista nel proporzionale del Senato per Potere al popolo che si scontra in primis col quorum imposto dalla legge elettorale.

In sintesi, Corigliano Rossano a sorpresa è rappresentata da chi non ti aspettavi. Il nuovo Comune è infatti molto presente alle elezioni politiche del prossimo 4 marzo.

E stando al sondaggio choc della mitica Alessandra Ghisleri, storica sondaggista di Silvio Berlusconi, nonché agli umori della gente ed alle dichiarazioni provenienti da ambienti di centrodestra e centrosinistra abbastanzas schifati dalle giravolte contraddittorie dei partiti tradizionali che a loro insindacabile arbitrio hanno premiato personaggi affatto stimati imponendoli con decisioni affatto condivise con le basi, potrebbe venir fuori un risultato davvero rivoluzionario. Che potrebbe veder vincere i 5 stelle in ben cinque collegi! La qual cosa, a mio parere, dovrebbe farci soltanto piacere perché sarebbe in linea col progetto politico proposto in tema di fusione tra Corigliano e Rossano, anche se allora forse si pensava di poter fare eleggere ben altri candidati…

 

Di admin