In vista delle ormai imminenti elezioni politiche della primavera 2018 – la scelta della data per la consultazione potrebbe molto verosimilmente ricadere sul 4 marzo – ecco qual è la “mappa” dei collegi calabresi relativi alla nuova legge per le elezioni della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica, il cosiddetto Rosatellum di recente approvazione.

Il Governo ieri ha dato il via libera al decreto legislativo che disegna i collegi uninominali e quelli plurinominali. Per la Calabria – i cui cittadini elettori saranno chiamati ad esprimere complessivamente 20 deputati e 10 senatori – per la Camera vi saranno 8 collegi uninominali: Reggio Calabria, Palmi, Vibo Valentia, Catanzaro, Crotone, Cosenza, Corigliano Calabro e Castrovillari. Gli altri 12 seggi verranno assegnati col sistema proporzionale, che prevede 2 collegi plurinominali, ciascuno con 6 seggi. Si tratta della zona “Sud” – composta da Reggio Calabria, Palmi, Vibo e Catanzaro – e quella “Nord” composta da Crotone, Cosenza, Corigliano Calabro e Castrovillari.

Per il Senato sono previsti 4 collegi uninominali: Corigliano Calabro-Crotone, Castrovillari-Cosenza, Catanzaro-Vibo Valentia e Reggio Calabria-Palmi. I calabresi eleggeranno inoltre 6 senatori col sistema proporzionale.

Il vasto comprensorio della Sibaritide sullo Jonio cosentino – in sostanza – esprimerà un deputato che sarà eletto nel collegio uninominale di Corigliano Calabro, un senatore unitamente ai Comuni del Crotonese, e potenzialmente altri deputati e/o senatori espressioni politiche del territorio che fossero collocati nei “listini” dei vari partiti e che saranno eletti col sistema proporzionale.      

 

 

Di admin