Qualcuno, in questi giorni, a Corigliano Calabro, ha sollecitato le dimissioni dell’assessora al Marketing e promozione turistica, Sport, Spettacolo e Grandi eventi (quali?!), Alessandra Francesca Capalbo, per l’ormai arcinota vicenda dell’affidamento, da parte della giunta comunale, d’un incarico con oneri a carico del Comune ad un’associazione presieduta dal proprio coniuge ed in cui la stessa assessora ricopre la carica di segretaria. Un motivo formale e sostanziale al contempo per sollecitarne le dimissioni. Cui se ne aggiunge un altro di motivo, ancora più sostanziale del primo. Vediamo.

L’assessora Capalbo era stata nominata a metà dello scorso mese di gennaio, dopo un periodo di vacatio nell’assessorato a seguito dell’estromissione dell’ex titolare delle deleghe Maria Francesca Ceo, la quale aveva pagato con la “cacciata” dalla giunta il fatto di non avere programmato per tempo quell’“Estate coriglianese” rabberciata e per la quale dal 2013 l’esecutivo del sindaco Giuseppe Geraci si sta caratterizzando in modo ultranegativo.

Già, ma cos’è cambiato con Alessandra Francesca Capalbo? È presto detto, anzi no, è solo scritto e con estremo ritardo in un comunicato stampa diffuso appena qualche giorno fa. In cui – come suo solito – l’amministrazione comunale di Corigliano mistifica tentando di spacciare per un cartellone-programma di manifestazioni ciò che appare tutto fuorché un cartellone-programma. «Cultura, musica, teatro, sport, tradizioni, identità. È ricco e variegato il cartellone degli eventi socio-culturali estivi proposti dall’esecutivo Geraci. Tra i protagonisti indiscussi il Castello Ducale che ospiterà una delle due tappe cittadine del Peperoncino Jazz Festival e il centro storico con la Notte bianca durante la quale visitatori e turisti potranno scoprire le eccellenze enogastronomiche e l’artigianato locale. La squadra amministrativa, in sinergia con le associazioni, continua a mettere in campo eventi di qualità. La sfida di quest’anno è quella di accogliere ed emozionare un pubblico proveniente da tutta l’Italia, quando, a settembre, la Città del Castello ducale ospiterà la XXIX Festa nazionale del teatro amatoriale. Sabato 23 ritornerà nel porto la nave da crociera P&O Oriana, dalle ore 10 alle ore 19.
 
A darne notizia è l’assessore al Turismo Alessandra Capalbo che coglie l’occasione per ringraziare le varie associazioni che, quest’anno, hanno co-organizzato i tantissimi appuntamenti insieme all’amministrazione comunale.
 
La sinergia tra il mondo dell’associazionismo e l’esecutivo guidato dal sindaco Giuseppe Geraci – continua la Capalbo – si conferma essere vincente per la città. I vari appuntamenti, partiti dallo scorso giugno (?) e che si protrarranno fino a fine settembre – conclude – sono stati messi in campo anche grazie al lavoro di squadra con gli uffici comunali e la Pro loco.
 
Dal centro storico con “Alla scoperta del patrimonio storico-artistico” al Quadrato Compagna con “Quadrato in scena”, da Schiavonea con la Festa patronale di Santa Maria ad Nives ai lidi con “Baby chef” e “Decasummer”, dal Castello ducale con il “VII Concorso canoro” e il “Premio Ausonia” fino alle contrade di Cantinella con la Festa di Sant’Anna e Piana Caruso con “Montagna in festa”. Tutto il territorio sarà coinvolto negli eventi della XXVI programmazione socio-culturale estiva».

Dunque non un calendario né una data, tanta genericità mistificatoria, tanta appropriazione indebita di manifestazioni in cui il Comune non c’entra una beata m., come direbbe Cetto Laqualunque vero modello amministrativo di Geraci e Co., tipo le locali feste parrocchiali che ricadono nella stagione estiva.

Vediamo ora in argomento che succede invece nel confinante Comune di Rossano, con cui l’amministrazione Geraci propugna la fusione istituzionale ed amministrativa. «A meno d’un mese dall’elezione del sindaco Stefano Mascaro e dalla mole di adempimenti connessi (Consiglio comunale, nomina assessori ecc.), dopo tante difficoltà nel reperimento di risorse economiche abbiamo varato un ampio programma estivo che comprende eventi culturali e d’intrattenimento», afferma da Oltrecino il vicesindaco Aldo Zagarese (foto) che ha le stesse deleghe di Alessandra Francesca Capalbo: «Certo, la mancanza di fondi in bilancio ci ha costretti a fare letteralmente i conti con una congiuntura economica mai verificatasi nel nostro Comune. Comunque ci siamo messi al lavoro di buona lena, abbiamo scritto agl’imprenditori di questa città chiedendo loro non un contributo ma d’investire nella nostra programmazione che ha come scopo quello di attrarre ed intrattenere i turisti oltre che i residenti».

Veniamo alla “ciccia”. A Rossano si comincia stasera con la quarta edizione de “I fuochi sull’acqua” sul lungomare di Lido Sant’Angelo, dando vita alla consueta gara pirotecnica con inizio alle 23. Domani, invece, nel cuore del centro storico, si darà vita alla quarta edizione, dalle 19,30, de “La Giornata dell’arte” con la direzione artistica di Francesca Sapia, con esposizione in Piazza Steri dedicata alle scuole d’arte ed alla danza, lungo Corso Garibaldi, invece, l’esposizione d’arte, estemporanea di pittura, body painting, lavorazione di terracotta, esposizione d’artigianato artistico e di tappeti di Longobucco, a Palazzo San Bernardino l’esposizione artistica “Il Codex che non c’è” e l’esposizione fotografica di Luca Policastri (coriglianese invitato ad esporre a Rossano), le installazioni artistiche di Pino Savoia, la mostra di gioielli dedicati al Codex dell’orafo Domenico Tordo; alle 21,30, nel chiostro di Palazzo San Bernardino, si darà vita al recital “Codex, un’anima in miniatura” di Giuseppe Gallina con la straordinaria interpretazione di Alessandro Castriota Scanderberg, Marilù Brunetti, Tonia Mingrone. Sabato 30 luglio si darà vita alla “Notte del Codex e della Musica”, con la presenza a Rossano del noto cantautore Roberto Vecchioni che, alle 18,30, si cimenterà, nel chiostro di Palazzo San Bernardino, in una Lectio magistralis, e, alle 21,30, in Piazza Steri, turisti e residenti potranno assistere al concerto dello stesso Vecchioni. Lunedì primo agosto, alle 21,30, il concerto musicale della “Marlboro Blue Band” presso l’Anfiteatro mediterraneo di Lido Sant’Angelo. Venerdì 5 agosto, con inizio alle 22, il concerto di Kurt Rosenwinkel nel chiostro di Palazzo San Bernardino per la consueta tappa annuale del Peperoncino Jazz Festival. Sabato 6 agosto, presso l’Anfiteatro Maria De Rosis la rappresentazione teatrale della compagnia “Lupus in Fabula” che, alle 21, porterà in scena “La Fortuna con l’effe maiuscola.” Domenica 7 agosto la “Festa della Madonna del mare”, con la celebrazione Eucaristica, alle 19, presieduta dall’arcivescovo Giuseppe Satriano; a seguire la processione della statua della Beata Vergine Maria “Stella del mare” a Lido Sant’Angelo e, al termine, dopo i fuochi pirotecnici sulla spiaggia, l’esibizione della Banda musicale di Pietrapaola. Lunedì 8 agosto, dalle 21, “Danza e balletto sotto le stelle” della scuola internazionale di Carmen Biscardi presso l’Anfiteatro mediterraneo di Lido Sant’Angelo. Martedì 9 agosto, alle 21,30, a Torre Sant’Angelo, la 17. edizione di “Estate in…moda” di Fabio Zumpano. Mercoledì 10 agosto, alle 21,30 presso l’Anfiteatro mediterraneo di Lido Sant’Angelo, “Moda e spettacolo sotto le stelle” di Vittoria Converso. Giovedì 11 agosto, alle 21,30, l’associazione “Ricicrea” organizza, presso l’Anfiteatro Maria De Rosis, la quarta edizione di “Ricicreando” con la presenza dell’attore e scrittore Giobbe Covatta il quale presenterà lo spettacolo “6 Gradi” attraverso il quale affronta, in chiave comica, il tema dei cambiamenti climatici. Venerdì 12 agosto, alle 21 a Torre Sant’Angelo, il concerto di Verdiana Zangaro, Greta Manuzzi, Roberta Pompa e Simonetta Spiri. Sabato 13 agosto, dalle 22 nel centro storico, la quinta edizione de “Le Piazze della musica” con l’esibizione di numerosi gruppi musicali del Sud Italia e del noto cantautore Peppe Voltarelli. Domenica 14 agosto, alle 21,30 in Piazza Steri, l’appuntamento teatrale con la compagnia “8&9” che porterà in scena la commedia “Riunione ‘e gurpe, mort’ e gaddine.” Lunedì 15 agosto alle 21,30, in Piazza Steri, concerto del noto cantautore italiano Raf. Martedì 16 agosto alle 21, all’Anfiteatro Maria De Rosis, Live-show “Masha e Orso” (evento a pagamento). Giovedì 18 agosto, alle 21,30 presso l’Anfiteatro Maria De Rosis, concerto di Renzo Arbore e la sua Band (spettacolo a pagamento). Venerdì 19 agosto, dalle 21, in Piazza Steri, spettacolo di musica e cabaret con Andrea Agresti de “Le Iene.” Sabato 20 agosto, alle 21,30 presso l’Anfiteatro mediterraneo di Lido Sant’Angelo, spettacolo musicale “Jonio Rock” con l’esibizione di diverse band emergenti. Martedì 26 agosto, dalle 21 presso l’Anfiteatro mediterraneo di Lido Sant’Angelo, serata-concorso di danza a tema latino-americano organizzata dalla “Heart Beat School” dal titolo: “Jonion Latin Festival”. E durante l’estate a Rossano non mancheranno eventi sportivi, mercatini e rassegne d’arte.

A Rossano tutto questo, dunque. A Corigliano quasi nulla. E pure quel quasi nulla fa discutere. Un solo esempio: l’approdo della nave da crociera previsto in porto per domani – col quale il Comune non c’entra una beata m. – cosa c’entra con l’“Estate coriglianese”?! Sì, concordiamo: l’assessora Capalbo farebbe cosa buona e giusta a togliere il proprio prezzolato disturbo.  

 

Di admin