Il Municipio di Corigliano Calabro continua a rivelarsi assolutamente vulnerabile, sotto molteplici aspetti. Già. Proprio questa notte, infatti, s’è consumato l’ennesimo “colpo gobbo” a Palazzo Garopoli che la cronaca è costretta a registrare.

I soliti ignoti sono riusciti di nuovo ad introdursi negli uffici comunali, prendendo di mira quello in cui si presta il servizio delle visure catastali asportandone il relativo denaro contante custodito all’interno d’un cassetto – circa una cinquantina d’euro – e razzìando altri oggetti in altri uffici.

“Visitato” pure l’ufficio del sindaco Giuseppe Geraci, dove sarebbe stato trafugato persino il personal computer in uso al primo cittadino ed ai suoi più stretti collaboratori.

Sul posto tuttora sono presenti i carabinieri della Stazione del centro storico che stanno effettuando i rilievi del caso per riuscire a capire da dove i ladri stavolta abbiano guadagnato l’ingresso del Municipio ed avviare così le indagini, mentre gli uffici interessati dal raid furtivo stanno effettuando l’inventario degli oggetti eventualmente mancanti all’appello. 

 

Di admin