Sullo sfondo dell’omicidio potrebbero esservi “affari” legati al mercato della prostituzione

 

Far west notturno sul lungomare a Ferragosto: ci scappa il morto. 

Forse una lite per qualche apprezzamento di troppo verso alcune donne, forse pure altro…

 

 

Il tutto ha culmine intorno alle 4 di stanotte.

Con un morto ammazzato che giace a terra sul tratto di lungomare che attraversa quella contrada Fabrizio affollata di lidi, balere e discoteche a pochi passi dalla passeggiata del lungomare “principale” di Schiavonea, a Corigliano Calabro.

La sparatoria va in scena proprio davanti ad uno di questi lidi.

Dove fino a tarda notte s’è tenuta una ferragostana festa danzante con la presenza massiccia di persone di nazionalità straniera, in particolare rumene, molte delle quali donne, prostitute. 

E l’ucciso, presente a quella festa, era proprio di nazionalità rumena.

Chi l’ha ammazzato, imbracciando un fucile, potrebbe invece essere di nazionalità albanese o marocchina. 

Il cadavere resta in terra fino alle 8.

A segnalare ai Carabinieri quella presenza “ingombrante” è una telefonata giunta al 112 qualche ora prima, che richiama gli stessi militari sul posto. 

Il corpo senza vita di Dumitru Ciobanu, questo il nome della vittima, 43 anni, presenta una ferita al fianco sinistro.

Gl’inquirenti del Reparto Investigazioni Scientifiche isolano la zona teatro del delitto e vi rinvengono tre bossoli di fucile ed una mazza da baseball. 

E due berline a bordo delle quali qualche ora prima s’è consumata la mattanza. 

Gl’investigatori dell’Arma sono già sulle tracce del killer – o dei killer – fuggiti via non troppo lontano. Qualcuno di loro sarebbe stato medicato e refertato presso il locale Pronto Soccorso per delle ferite riconducibili ad una probabile colluttazione prodromica all’omicidio.  

Sullo sfondo potrebbe esservi il controllo di qualche “quota” d’un mercato fiorente nel Coriglianese. Già, quello della prostituzione che vede di giorno e di notte la massiccia presenza di “lucciole” straniere lungo la trafficatissima Statale 106 e da qualche tempo persino sul lungomare affollato di famiglie a passeggio. 

Con la tolleranza “interessata” di certi ambienti italiani locali…  

 

Foto: i Carabinieri effettuano i rilievi sul luogo teatro della mattanza. Al centro, il punto in cui è stato rinvenuto il cadavere   

 

Di admin